CENTO (FE) GRANDE FERMENTO IN VIA RISORGIMENTO PER L’INAUGURAZIONE DEL CENTRO PER LE FAMIGLIE!

CENTO (FE) 02/10/10 – (DI MARCO RABBONI) GRANDE FERMENTO IN VIA RISORGIMENTO PER L’INAUGURAZIONE DEL CENTRO PER LE FAMIGLIE! È stata inaugurata oggi, mercoledì 2 ottobre, la nuova sede del Centro per le Famiglie dell’Alto Ferrarese in via Risorgimento 11. «Una grande soddisfazione – ha affermato il sindaco Fabrizio Toselli – perché i nostri servizi, fondamentali per il territorio centese e non soltanto, sono finalmente riuniti in un’unica casa, più funzionale e in grado di fornire stabilità e continuità e di aprire a nuove progettazioni. Un’operazione importante, dunque, anche per la restituzione alla comunità di un immobile pubblico recuperato. Un ringraziamento va a Open Group per questa risistemazione e a tutti gli operatori e dipendenti comunali per il grande impegno». Il presidente della cooperativa aggiudicataria dell’appalto di gestione, Roberto Lippi, ha rimarcato la virtuosa collaborazione fra pubblico e privato. «È stata ridata una casa ai servizi, risparmiando al pubblico le spese per gli affitti e rendendo alla città un suo spazio. È nostro obiettivo anche mettere mano al giardino retrostante e all’ultimo piano». «Si tratta di una vera e propria casa – ha spiegato la coordinatrice pedagogica Alessandra Rimondi, affiancata da Cristina Govoni dei Servizi Scolastici – e la casa è simbolo di accoglienza e apertura. Al piano terra si svolgeranno le attività del Centro per le Famiglie, che vogliamo aprire alle famiglie a 360 gradi: di qui l’inizio della preziosa collaborazione con Casalab e con le ostetriche della nostra struttura sanitaria. Mentre il piano superiore sarà dedicato agli adolescenti. Crediamo che questo sia uno spazio di collaborazione, dialogo e coesione, che risponde ai bisogni delle famiglie di luoghi accoglienti e di un panorama dei servizi non frammentario». Al taglio del nastro erano presenti anche il sindaco di Poggio Renatico, Daniele Garuti,e  gli assessore di Terre del Reno Letizia Fortini e Michele Lodi, oltre ai consiglieri regionali Marcella Zappaterra, Paolo Calvano e Marco Pettazzoni.

Condividi questo articolo

Post Comment