CENTO (FE) CHIUSO IL BANDO PER FINANZIARE LE ATTIVITA CULTURALI: ALLE ASSOCIAZIONI VANNO 52 MILA € PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ CULTURALI. L’ASSOCIAZIONE CULTURALE TACCUINO CENTESE FUORI PER SOLI 9 MINUTI DAL TERMINE ULTIMO DI PRESENTAZIONE !

simone maccaferri vice sindaco di cento e sostenitore dell’iniziattiva 

CENTO  14/08/19  – ( LA REDAZIONE)CHIUSO IL BANDO PER FINANZIARE ATTIVITA’ CULTURALI: ALLE ASSOCIAZIONI AMMESSE VANNO € 52MILA EURO PER LE LORO ATTIVITA’ CULTURALI. L’ASSOCIAZIONE CULTURALE TACCUINO CENTESE EDITRICE DEL MEDESIMO PERIODICO D’INFORMAZIONE FUORI PER SOLI 9 MINUTI DAL TERMINE ULTIMO DI PRESENTAZIONE ! Nove associazioni del terzo settore beneficeranno delle risorse che l’Amministrazione Comunale ha messo a disposizione dei soggetti che si occupano di cultura e  promozione sociale nel territorio centese. Sono state assegnate attraverso un apposito bando del maggio scorso, volto a stipulare convenzioni appunto per lo svolgimento di attività culturali nel biennio 2019 – 2020 nei campi della musica, delle arti performative, della promozione letteraria, delle arti visive e arti cinematografiche e della varia animazione. «Abbiamo inteso, per la prima volta – spiega il vicesindaco Simone Maccaferri -, dare il via a una modalità di investimento in cultura e associazionismo che prevede di rendere più trasparenti e meritocratiche le procedure di assegnazione di finanziamenti pubblici». Sono stati in questo modo attribuiti 52mila euro: 5mila euro all’Oratorio Anspi San Biagio per proiezioni, concerti, rappresentazioni teatrali e conferenze al Cinema Teatro Don Zucchini; 5mila euro all’Associazione Amici del Giardino del Gigante per l’iniziativa Creativi per Natura, Arte, Ambiente, socialità e movimento nel Giardino del Gigante; 3mila euro al Fotoclub Il Guercino per corsi di fotografia, incontri con autori presso il circolo, gite e workshop fotografici, mostre; 1.500 euro all’Associazione Di Petto Onlus per ‘I sentieri del cambiamento’; 15mila euro all’Avis Cento per attività di promozione e sensibilizzazione al dono del sangue; 9.500 euro all’Associazione Raku per ‘Filamenti urbani’; 9.500 euro all’Associazione Fra Le Quinte per l’orchestra giovanile centese; 500 euro alla Cappella Musicale di San Biagio per Chorus – corso di formazione musicale per scuole secondarie di secondo grado; 3mila euro all’Associazione Grande Albero per attività culturali, teatro, poesia, letture e reportage. «Queste le prime nove associazioni finanziate, fra cui figurano anche rappresentanze delle realtà delle frazioni, ma il bando potrà eventualmente essere rifinanziato per consentire lo scorrimento della graduatoria per tutti coloro che sono risultati ammissibili – riferisce Maccaferri -. I progetti presentati hanno consentito di conferire contributi anche ad associazioni che sin qui non vi avevano mai potuto accedere al sostegno da parte dell’Amministrazione Comunale. L’obiettivo che ci siamo posti è quello di allineare il necessario sostegno alle associazioni culturali del terzo settore, che rappresentano una ricchezza per la comunità centese, con gli adempimenti delle nuove normative, favorendo la trasparenza e le procedure di evidenza pubblica». “Dicevamo – spiega il Presidente dell’Associazione – della non ammissione dell’Associazione Culturale TaccuinoCentese editore del periodico on line TaccuinoCentese.it alla gradutoria del bando per aver sforato di  soli 9 minuti il  termine ultimo di presentazione della domanda al bando…Siamo molto rammaricati  per non essere riusciti a risperttare il termine e il fatto di di non esserci riusciti per cosi poco tempo  ci lascia profondamente delusi…non capita tutti i giorni che un amministrazione pubblica abbiamo la sensibilità dimostrata, come, quella di Cento, per la promozione della  cultura . E, noi spiega il Presidente dell’Associazione avevamo presentato un  progetto innovativo frutto della nostra esprerienza decennale nel campo dell’informazione locale. Ricordiamo che il periodico Taccuino Centese,  tra tutti i periodici e giornali locale è stato l’unico organo d’informazione e di approfondimento  cullturale a cui è stato dedicato un libro scritto dalll’amico Franco Vergnani e nasce nel lontano 1998,  più precisamente il 16 luglio 1998 in forma cartacea, dopo, qualche anno di pubblicazioni cartacee siamo passati al web divendandone allora un pò i pionieri del settore fino ai giorni nostri..Comunque, le regole sono le regoale e bisogna rispettarle anche se , come, in questo caso va male ..Confidiamo, inoltre, che l’amministrazione comunale continui su questa strada di promozione della cultural a 360 gradi come sta facendo e nella nuova figura dell’assessore alla culturale Elena  Melloni a cui aguriamo buon lavoro”

Condividi questo articolo

Post Comment