La riscossa della scuola G. Carducci di Cento

Il fatto – Nonostante la situazione non rosea delle Carducci, con un un cantiere aperto che impedisce agli alunni di godere in questi ultimi mesi di uno spazio per svagarsi, lo staff insegnanti, in collaborazione con la maestra di musica Enrica Scainelli, ha organizzato la festa di fine anno delle scuole.

La festa – Venerdi 3 giugno, ospitati nella palestra della scuola secondaria di I grado di via Alighieri, gli alunni delle Carducci hanno messo in scena uno spettacolo di canti, balli e recitazione riempendo la palestra di genitori, amici e nonni, tutti animati dallo spirito di aggregazione. Questo spettacolo è stato reso possibile grazie al progetto finanziato da Unicredit e patrocinato dall’Ufficio Scolastico Regionale di Bologna che ha permesso di implementare la didattica laboratoriale all’interno di tutto l’istituto comprensivo 1 di Cento.

Una festa ricca di speranza per progetti futuri sempre più interessanti. Ricca di voglia di crescere nella serenità e parità scolastica, dando la possibilità ai futuri alunni di far parte di questa grande famiglia. Questo lo spirito che si respira alle Carducci, una scuola che ha formato tanti alunni nel corso di tutti questi anni. Una scuola che è stata la storia di tante famiglie, che ha dato sempre un valore educativo di ottimo livello. Una scuola che ha fatto la storia di Cento, un patrimonio che deve essere salvaguardato per le generazioni future.

di Annalisa Borgatti

Condividi questo articolo

Post Comment