BOLOGNA- DISABILITÀ EMILIA E ROMAGNA, LUCIA BORGONZONI A FIANCO DELLE ASSOCIAZIONI: “ASSESSORATO AD HOC E OSSERVATORIO REGIONALE”. FALABELLA: “LAVORIAMO INSIEME A PROGRAMMA BIENNALE PER DIRITTI”

SXC FOTO: ALESSANSDRA LOCATELI , LUCIA BORGONZONI, ANDREA PRETONI, GIULIANA SERVADEI

BOLOGNA 07/01/20 – (UFFICIO STAMPA) DISABILITÀ EMILIA E ROMAGNA, LUCIA BORGONZONI A FIANCO DELLE ASSOCIAZIONI: “ASSESSORATO AD HOC E OSSERVATORIO REGIONALE”. FALABELLA: “LAVORIAMO INSIEME A PROGRAMMA BIENNALE PER DIRITTI” Un Osservatorio regionale sulla condizione delle persone con disabilità e un Assessorato dedicato. Sono alcune delle proposte programmatiche che Lucia Borgonzoni, candidata alla presidenza della Regione, ha illustrato oggi alle Federazioni per le persone con disabilità Fish e Fand, incontrate all’NH Hotel di Bologna. Presenti al tavolo anche Vincenzo Fabella, presidente nazionale della Fish, Alessandra Locatelli, ex Ministro delle Disabilità, Giuliana Servadei, presidente Fish Emilia-Romagna e .  Andrea Prantoni, presidente Fand Emilia-Romagna. Obiettivo condiviso: costruire un programma biennale regionale sulla condizione delle persone con disabilità per dare diritto di cittadinanza e pari opportunità a tutte le persone con disabilità della Regione Emilia Romagna e alle loro famiglie. Grande soddisfazione da parte delle persone con disabilità presenti, ognuna delle quali ha sottolineato esigenze, criticità e proposte. E sugli ausili Falabella ha sottolineato: “Stop alle gare al massimo ribasso. Bisogna costruire un percorso di domiciliarità per alcuni specifici ausili e presidi”. La presidente regionale Fish Servadei ha inoltre posto la questione delle lunghe attese al pronto soccorso, particolarmente gravose per le persone con disabilità. “Serve perseguire progetti mirati per il bene delle singole persone e un’idea di integrazione socio sanitaria più incisiva – ha detto Locatelli – . Le associazioni, nella nostra visione, parteciperanno attivamente all’individuazione delle migliori politiche regionali a vantaggio dei singoli e delle famiglie”.

Condividi questo articolo

Post Comment