CENTO (FE) ULTIMO APPELLO AL VOTO DI “PARTECIPANZA ATTIVA”: UN VOTO PER PORTARE FUORI LA PARTECIPANZA AGRARIA DI CENTO DAL BUIO DEL MEDIOEVO- RABBONI LANCIA L’IDEA DELL’ ASSOCIAZIONE CULTURALE !

 

 

UNA PAERRTE DELLA SQUADRA IN UNN RECENTE INCONTRO PREPARATORIO ALLE PROSSIME ELEZIONI DEL 5 MAGGIO VEDIAMO DA SX FOTO: FERIOLI ROSSANO, GUARALDI MARCO, BALBONI AUGUSTO, RABBONI ANDREA, MIRCO GALLERANI IL PORTA VOCE E DELEGATO MARCO RABBONI, ROBERTO TASSINARI, FERIOLI FULVIO, FERIOLI DANIELE E ALESSANDRO TASSINARI

CENTO (FE) 04/05/19 – (LA REDAZIONE) ULTIMO APPELLO A VOTO DI PARTECIPANZA ATTIVA UN VOTO PER PORTARE FUORI LA PARTECIPANZA AGRARIA DI CENTO DAL BUIO DEL MEDIOEVO: RABBONI LANCIA L’IDEA DELL’ ASSOCIAZIONE CULTURALE Un Associazione Culturale con l’obiettivo di dare valore aggiuto al lavoro dei nostri, speriamo tanti consiglieri, perf porare aventi i punjhti strategici del nostro prgramma che qui a seguire andiamo a sintettizare, perchè:    Se la Partecipanza Agraria di Cento ti piace, così com’è, non votarci, noi la vogliamo cambiare.

Noi vogliamo fare uscire la Partecipanza dal buio del Medioevo.
Noi vogliamo una Partecipanza dove uomini e donne hanno gli stessi diritti e doveri.
Noi vogliamo  una Partecipanza che sia realmente una proprietà collettiva, come stabilisce la Legge 168/2017, e non un bene di alcuni, di cui ai più toccano gli avanzi dei pochi.
Noi vogliamo una Partecipanza trasparente e non opaca, dove i partecipanti si sentono i proprietari e i non sudditi, vessati da una burocrazia stupida e prepotente.
Noi vogliamo una Partecipanza dove le risorse della nostra proprietà collettiva sono gestite e godute delle famiglie partecipanti.
Noi vogliamo una Partecipanza che pensa ai suoi anziani ed ai suoi figli, con una casa famiglia ed un asilo nido.
Noi vogliamo una Partecipanza che difende l’ambiente.
Noi vogliamo una Partecipanza che tutela il lavoro e non incrementa le rendite finanziare lasciando i soldi in banca.
Noi vogliamo una Partecipanza che non sia semplicemente una torta da dividere ogni 20 anni, ma sia un volano permanente per l’economia locale.

Se anche tu vuoi queste cose, allora, vota  PARTECIPANZA  ATTIVA.

Condividi questo articolo

Post Comment