FERRARA, ALLA VIGILIA DEL RADUNO A FERRARA DELLE SARDINE IL SINDACO FABBRI, DICE: “LA PORTA DEL COMUNE E’ SEMPRE APERTA: NOI PRONTI AD ASCOLTARE IDEE E PROPOSTE”

IL SINDACO DI FERRARA ALAN FABBRI 
IL SINDACO ALAN FABBRI MENTRE FIRMA IL DECRETO DI SGOMBERO

FERRARA 27/11/19  – ( LA REDAZIONE)  ALLA VIGILIA DEL RADUNO A FERRARA DELLE SARDINE IL SINDACO FABBRI, DICE: “LA PORTA DEL COMUNE E’ SEMPRE APERTA: NOI PRONTI AD ASCOLTARE IDEE E PROPOSTE”…. “Per le sardine che manifesteranno in piazza a Ferrara la porta del Comune è sempre aperta: sono disponibile ad incontrare gli organizzatori e ad ascoltare idee e proposte. Le manifestazioni pacifiche di piazza sono un evento sempre positivo, soprattutto se accompagnate da un confronto costruttivo con chi è stato chiamato a gestire la cosa pubblica. L’occasione è ottima per uscire dagli schemi della contrapposizione: la nostra amministrazione si è insediata da poco, stiamo costruendo le basi per il futuro della città e siamo aperti al dialogo con chiunque abbia qualcosa da dire e voglia contribuire al bene comune, superando le logiche della strumentalizzazione politica”. Così il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, ospite questa mattina della trasmissione Omnibus si è espresso sulla manifestazione che il movimento delle sardine sta organizzando per sabato 30 novembre. Durante la trasmissione il sindaco ha toccato anche temi di carattere regionale e nazionale come quello dei gravissimi effetti sul territorio ferrarese dello  “sciagurato decreto Salvabanche che ha coinvolto per volontà del governo Renzi anche Carife, mentre la banca si poteva salvare, e che ancora tante famiglie stanno subendo” e della sanità dell’Emilia Romagna che “dove esiste una concorrenza non  sempre si conferma come prima scelta del cittadino come la narrazione del Pd vuole far credere” ha spiegato Fabbri citando il flusso importante di pazienti che “in particolare  dalla provincia di Ferrara si spostano in quelle confinanti nel Veneto per farsi curare.

Condividi questo articolo

Post Comment